Proprietà benefiche e origini dell’olio extravergine di oliva

L’olio extravergine di oliva non è soltanto gustoso, ma anche ricco di proprietà nutrizionali e terapeutiche, non a caso dal 2010 è incluso tra i beni appartenenti al Patrimonio Immateriale dell’Umanità dall’Unesco. I benefici di questo straordinario prodotto sono noti fin dall’antichità. Vediamo qualche cenno storico, prima di evidenziare le proprietà dell’olio extravergine di oliva.

Approfondisci su ibriganti.net

olio extravergine di oliva

Le origini storiche dell’olio extravergine di oliva

L’olio extravergine di oliva rappresenta da sempre un importante fonte di sostentamento e nutrimento dell’organismo, basta pensare che la Bibbia ne fa persino riferimento, parlando del famoso “ramoscello”. Le origini di questo prodotto sono infatti molto antiche: i primi alberi di olivo risalgono a oltre 7.000 anni fa. Le prime piante nacquero nella parte orientale del Mediterraneo, soprattutto in Israele, anche se i primi a sperimentare i frantoi sono stati i greci, e subito dopo i romani.

Il ruolo assunto dai greci è stato fondamentale al fine di agevolare la diffusione della pianta, considerando che grazie a questi la coltivazione dell’olivo si espanse in tutta la Magna Grecia. Anche i romani hanno contribuito non poco alla sua espansione, permettendo all’olio di oliva di arrivare in Francia e in Spagna.

In questi Paesi, così come in Italia, le condizioni climatiche presenti permettono agli olivi di crescere ottimamente. Fin dai tempi antichi l’olio extravergine di oliva viene usato in primo luogo per insaporire le pietanze, ovvero come condimento per la cucina.

Nel corso del tempo è stato usato anche come componente per la realizzazione di cosmetici e unguenti per la pelle, per massaggiare la cute e renderla più morbida ed elastica. In Italia, la sua comparsa avvenne verso l’VIII secolo a.C., e da lì nacquero le prime classificazioni e differenziazioni, con la conseguente nascita di venditori specializzati.

Dopo vari avvenimenti storici che in un primo momento ridussero l’antico “prestigio” all’olio di oliva, a partire dal XVIII questo prodotto cominciò a diventare particolarmente famoso e ricercato, nacquero le prime “catalogazioni ufficiali” sugli alberi di olivo in Italia: il primato fu inizialmente detenuto dalla Puglia e dalla Toscana, la terza Regione fu poi l’Umbria, che con il passare del tempo divenne la zona italiana più produttiva, anche grazie alla nascita di numerosi ed efficienti impianti di lavorazione.

A fronte di un temporaneo declino della crescita della produzione, registratasi nella prima metà del ‘900, l’olio d’oliva tornò ben presto a riappropriarsi del suo tradizionale ruolo di “prestigio”, soprattutto dopo la scoperta delle sue proprietà terapeutiche e nutritive. Vediamo quali sono le più importanti.

Le proprietà e i benefici terapeutici

Le ricerche scientifiche condotte nel corso degli anni hanno evidenziato numerose proprietà nutrizionali dell’olio di oliva, a cominciare da quelle curative. Vediamo le principali:

  • proprietà terapeutiche e curative
  • proprietà nutrizionali

Gli studi condotti nel settore hanno dimostrato come l’olio d’oliva, se consumato in piccole quantità ogni giorno (uno o due cucchiai), è in grado di fungere come antidepressivo naturale (grazie all’aumento dei livello di serotonina), riduce il rischio di obesità (nonostante le sue 9 calorie a grammo) ed è fonte di vitamina “A, B, C, E”, oltre che di sali minerali. L’alto contenuto di Omega 3 aiuta a prevenire le patologie cardiovascolari, anche grazie all’elevata presenza di fenoli (i fenoli sono infatti importanti antiossidanti). Assumerlo quotidianamente aiuta a proteggere gli occhi da patologie, nonché a impedire la degenerazione dell’organo della vista. Grazie alla presenza di “acidi monoinsaturi”, inoltre, l’olio extravergine di oliva aiuta a regolare i livelli di glicemia nel sangue, nonché del colesterolo e dei trigliceridi.

L’olio extravergine di oliva come unguento curativo

Fin dall’antichità l’olio extravergine di oliva viene considerato un prezioso alleato della salute della pelle, non a caso in epoca greco-romana e poi medievale veniva usato per alleviare le irritazioni e le scottature della cute. Non solo dunque un prodotto naturale gustoso e genuino, ma un alleato insostituibile della salute dell’organismo. L’olio extravergine di oliva ci aiuta a preservare il nostro benessere psicofisico, migliora l’umore e ci aiuta a svolgere le nostre attività quotidiane con energia e vitalità.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedin