Dieta del caffè, la moda del bulletproof

La prova costume si avvicina a grandi passi, molti di noi iniziano a guardare di sbieco la bilancia e a cercare di moderarsi nell’alimentazione, ma siamo ancora in tempo o ormai è troppo tardi? Fortunatamente c’è ancora tutto il tempo, complici anche le brutte perturbazioni sul nostro Paese che hanno funestato le prime giornate al mare, ma abbiamo ancora circa n mesetto per buttare giù quei chiletti di troppo. Non prendiamoci in giro però, se si tratta di un paio di chiletti tutto bene, o al massimo di tonificare qualche rotondità di troppo, ma se siamo in abbondante sovrappeso non andiamo cercando miracoli commettendo errori che possono compromettere la nostra salute.

La dieta del caffè, ma davvero funziona?

Sta spopolando tra star di Hollywood e sportivi, ma il fatto che la utilizzino loro non significa che una cosa sia scientificamente provata e che davvero funzioni. La dieta del caffè, come tutte le diete del resto, ha pro e contro, per cui bisogna utilizzare queste nozioni con senno e responsabilità. Iniziamo subito col ribadire il concetto accennato, non ci sono miracoli. Se si è in forte sovrappeso l’unico modo per mettersi in forma è andare da un dietologo o da un nutrizionista e intraprendere un percorso strutturato ed equilibrato.

Eppure negli USA, appunto, la moda del momento è quella di mettere del burro nel caffè per perdere dei chili in eccesso. Burro? Ma non è un grasso? Certamente che lo è. La Bulletproof coffee prevede l’utilizzo del burro nel caffè al posto dello zucchero. Ma non sarebbe meglio berlo direttamente amaro a quel punto?

L’idea di Dave Asprey

caffè-con-burro-L’idea di questa dieta però non arriva da una blogger ventenne, bensì dal presidente dell’Istituto di Sanità della Silicon Valley, Dave Aspey, quindi un qualcuno che dovrebbe quanto meno avere cognizione di ciò che sta facendo Ma vediamo. Il metodo sdoganato dagli USA prevede che si debba sostituire la colazione con una bevanda che avrebbe quasi poteri magici: del caffè privo di micotossine e con un cucchiaio di burro di alta qualità più un paio di gocce d’olio puro altamente digeribile.

Secondo l’ideatore questo sarebbe il modo migliore per bruciare delle calorie aumentando la concentrazione e andando a eliminare il grasso corporeo in eccesso, ma non solo, tra le tante virtù anche quella di regalare un certo senso di sazietà, in questo modo ci si sentirà a posto o quasi anche per il pranzo, al quale non si arriverà più con i crampi della fame e pronti a divorare qualsiasi cosa. La bevanda energetica taglia fame però non piace ai nutrizionisti.

Una sana colazione e pasti equilibrati

Una buona colazione con un fumante caffè lavazza a modo mio, un cornetto integrale o dei biscotti di cereali, magari un frutto, secondo gli esperti sono il modo migliore per iniziare la giornata e non ce ne dovremmo privare, caso mai andremo invece a tagliare le calorie del pranzo e soprattutto della cena.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *